Come creare i fiori di carta
Home, Prec, Succ, Link, Indice, Info, I Fiori, Calendario,
 

Introduzione

Di carta o no, i fiori hanno sempre suscitato nelle persone un certo fascino: i loro colori , profumi e la loro armonia, fanno parte della nostra vita quotidiana; non esiste casa, festa o giardino, o libro che ne sia sprovvisto.

Riprodurre un fiore non é molto difficile, bisogna guardarlo attentamente e se necessario sezionarlo, per capire com' é al suo interno. Il fiore é composto da 5 parti principali: calice, corolla, petali, stami e pistilli e infine il gambo e le foglie. La corolla é l'insieme dei petali, può essere unita o a petali separati. Gli stami contengono il polline che danno al fiore quell' effetto naturale, che a volte é in netto contrasto con il colore del fiore stesso. I pistilli sono all'interno della corolla, alcune volte sono neri e sottili altre volte colorati come il fiore.

Anche le rose sono dotate di queste 5 parti, ma meno visibili, inoltre hanno posto sotto il calice i sepali che danno alla rosa la sua particolare distinzione.

Non esiste fiore, che non abbia gambo e foglie, le foglie possono avere sfumature chiaro e scuro essere seghettate, ovali o lanceolate, ogni fiore ha la sua particolare foglia.

Anche il gambo é importante per il fiore, é il suo sostegno; é lungo e grosso per i fiori con grosse teste, oppure leggero e vuoto come quello delle calle e dei narcisi o ancora scuro e legnoso come quello delle rose.

Gli strumenti

Molte delle cose che andremo a usare, sicuramente già le avremo in casa; ma per chi non ha hobby queste solo le cose necessarie per iniziare questo nuovo passatempo.

 

  • CARTA crespa di vari colori e diverse pesatura
  • Forbici taglia campione e forbici per carta
  • Matita e cartoncino per stampi
  • Ferro da fioristi da 7 mm di diametro per 50 cm di lunghezza
  • Tubicino in plastica morbida forato all'interno per rivestire gli steli
  • Filo di ferro sottile in navetta per stringere le corolle e per i fiori doppi
  • Cucitrice per saldare
  • Tronchesino da ferro per recidere gli steli troppo lunghi
  • Carta riciclata per interno dei boccioli
  • Nastro adesivo in carta
  • Nastro adesivo in carta colorato in verde e marrone per gli steli
  • Colla stick o colla a caldo
  • Pistola per colla a caldo di piccole dimensioni
  • Spugna sintetica da fioristi
  • Verde naturali o essiccati
 
La carta crespa

La carta crespa é molto pratica da usare: in commercio se ne trovano di tre diverse pesature da 40 - 60 - 180 grammi. La carta da 180 gr si trova anche sfumata; inoltre si possono trovare carte dorate, argentate e argento blu e rosso. I rotoli sono di 2,50 cm per 50 cm ; con un rotolo riuscite a fare molto lavoro.

La carta crespa da 180 gr inoltre può essere stinta con la candeggina molto diluita, usando una spazzola da bucato e bagnandola leggermente; vedrete che stingerà subito, mentre per creare altre tonalità non in commercio, dove prendere due fogli di diverso colore, unirli assieme e bagnarli; una volta asciutti i colori si saranno mescolati.

I contenitori

 

Qualsiasi contenitore si può adattare per creare una nuova composizione a volte basta solo la fantasia, una semplice lattina magari tutta dipinta con un colore poco appariscente, potrebbe fornire sostegno a un gruppetto di fiori con il gambo non troppo lungo.

In ogni caso se non avete in casa qualcosa di fantasioso, potete sempre procurarvi dei semplici contenitori di coccio di varie dimensioni, oppure dei cesti in vimini o bambù , anche una cassetta della frutta potrebbe diventare un contenitore per delle pratoline: comunque sceglieteli semplici .

Una volta acquistato il contenitore di vostro gusto, dovete prima di tutto proporzionare i fiori al vaso, calcolate quanti ce ne possono stare, quale sarà la loro altezza, se volete disporli a piramide o a cupola o semplicemente se volete comporre un bel mazzo, aggiungendo solo del verde secco. Dentro al contenitore dovrete sempre mettere della spugna da fioristi, che vi consiglio di inumidire e di avvolgere su una carta dall'alluminio, onde evitare una volta che la si buca di perdere quella fastidiosa polverina, che vi sporcherà il contenitore.

Inserite la vostra oasi possibilmente seguendo la forma del contenitore, e poi copritela di muschio o licheni; dopo piantate i vostri fiori, cercando di dare armonia al vaso. Non usate mai troppi colori per ogni composizione, se vi sembra spoglia, aggiungete dei germogli secchi che non hanno colore, potete aggiungere dei nastri purché siano in tonalità con la composizione.


 
 Copyright Claudia Sattin 2000
e-mail: Claudia Sattin
Pagine realizzate da: Vince